Che tipo di certificati servono per un pavimento in resina per uso Navale?

Quando si devono realizzare delle pavimentazioni in resina per il settore navale, ci si deve scrupolosamente attenere a norme e certificazioni ben precise.I certificati di riferimento sono quelli emessi dall’International Maritime Organisation (IMO), una convenzione autonoma delle Nazioni Unite responsabile della sicurezza della navigazione e della prevenzione dell’inquinamento marino.

 I sottofondi, i rivestimenti e le finiture Api sono in possesso di certificati IMO e MED.
I certificati MED (Marine Equipment Directive) riconoscibili dal simbolo distintivo del “timoncino”, sono volti a regolare e omologare i materiali di sottofondo e i rivestimenti relativamente alla limitata capacità di propagazione della fiamma e alla bassa densità e tossicità dei fumi.

Per ciò che riguarda la capacità di limitare la propagazione delle fiamme, Api ha assoggettato i propri prodotti alle procedure FTPC (Fire Testing Procedures Code) effettuate secondo la risoluzione IMO MSC 61 (67). Questa tipologia di test, prevede il calcolo della velocità di propagazione della fiamma lungo la superficie del materiale e il rilievo della quantità di potenza in KW emessa dall’incendio.

Per i collaudi concernenti la densità e la tossicità dei fumi, si applicano i parametri contenuti all’interno della sezione IMO FTPC Parte 2 per paratie, soffittature e materiale di finitura per ponti. In base ad essa viene rilevata la densità ottica per m2 del fumo e la concentrazione di gas tossici e corrosivi in ppm (parti per milione) emessi insieme ad esso.

Seguici sui social

Se vuoi maggiori informazioni o se vuoi ricevere le schede tecniche dei prodotti Api, compila questo modulo. Ti ricontatteremo il prima possibile.

Seguici sui social